Loading...
Bollino Etico2018-04-17T17:57:24+00:00

I SEI CRITERI DI VALUTAZIONE

1. ETICA NEI RAPPORTI DI LAVORO

Il lavoro è il fattore produttivo determinante della produzione di tutti i beni e costituisce gran parte del valore economico e commerciale della produzione stessa

2. DECARBONIZZAZIONE

Il modello energetico che NO CAP promuove ha al centro il territorio, è innovativo, pulito e democratico. La produzione elettrica per i fabbisogni delle aziende agricole, deve provenire prevalentemente se non esclusivamente da fonti rinnovabili

3. FILIERA VIRTUOSA E TRASPARENTE

Con il termine Filiera Corta si intende l’insieme di attività di vendita che prevedono il rapporto diretto tra produttori e consumatori, in modo da diminuire o azzerare i passaggi intermedi tra questi

4. RIFIUTI ZERO E ECONOMIA CIRCOLARE

La produzione di rifiuti, sia della frazione organica che di quella del secco residuo, rappresenta un problema per l’ambiente ma anche per l’azienda che li produce, soprattutto in termini di costi

5. VALORE AGGIUNTO SUI PRODOTTI

La dimensione globale del commercio rende sempre più difficile mantenere il proprio posto nel circuito dei mercati

6. TRATTAMENTO ETICO DEGLI ANIMALI

L’iperproduzione alimentare, con relativi danni ecologici e per la salute umana, è una realtà diffusa in tutto il pianeta, e la globalizzazione la rende una questione centrale

IL MODO DI ELABORAZIONE DELLA MATRICE MULTICRITERI

La valutazione viene effettuata da esperti delle Organizzazioni NO CAP e CETRI e di altre evgentuali organizzazioni e associazioni, tramite sopralluoghi, interviste ed esami di documentazioni e impianti.

La valutazione viene pagata non dalle aziende in corso di valutazione (ciò che rappresenterebbe un vistoso conflitto di interessi), ma dai consumatori dei prodotti tramite un prelievo percentuale minimo sul venduto.

IL CONFERIMENTO DEL BOLLINO

Il voto per ogni criterio viene trasferito sul logo NO CAP in ciascuna delle sei mani che esprimerà il voto con l’apertura delle dita.

Il Logo NO CAP così modificato rappresenterà il bollino di valutazione della virtuosità di quella determinata azienda, e potrà essere utilizzato in tutta la comunicazione aziendale e nella distribuzione e commercializzazione dei relativi prodotti. Il bollino conterrà un sistema di lettura digitale che permetterà di accedere a tutte le informazioni per ogni criterio.

Qualora una azienda ritenga di aver migliorato le proprie prestazioni rispetto a un determinato criterio avrà diritto a richiedere una revisione della propria valutazione ed al conferimento di un nuovo bollino con voto aumentato.

Nel suo libro “La Società a costo marginale zero”, Jeremy Rifkin prevede l’affermazione di una nuova economia sociale di mercato in cui le aziende si considerano empaticamente responsabili delle risorse naturali.