Yvan Sagnet è un ragazzo di origini camerunesi che arriva in Italia, a Torino, come studente. Per problemi economici finisce nei campi di pomodoro di Nardò, dove lavora come uno schiavo sotto il controllo dei caporali. Sarà lui a dar vita il primo sciopero di lavoratori stranieri in Italia. È questo l’evento che smuoverà l’opinione pubblica sul tema del Caporalato. Guarda il video