4. RIFIUTI ZERO E ECONOMIA CIRCOLARE

La produzione di rifiuti, sia della frazione organica che di quella del secco residuo, rappresenta un problema per l’ambiente ma anche per l’azienda che li produce, soprattutto in termini di costi.

Se nell’ultimo decennio i costi di smaltimento dei rifiuti sono sensibilmente aumentati, oggi tuttavia le aziende possono, attraverso un processo virtuoso verso l’obiettivo Rifiuti Zero basato sulle famose 3R. Ridurre, Riutilizzare e Riciclare, arrivare a ridurre fino al 10% i rifiuti rappresentati da materiale non riciclabile da smaltire in discarica.

L’obiettivo Rifiuti Zero non si raggiunge in modo immediato ma passo dopo passo, attraverso un percorso di attuazione delle buone pratiche di riduzione, riuso e riciclo, che i nostri esperti hanno canonizzato, per valutare la corretta chiusura del ciclo produttivo e distributivo delle aziende agricole, nelle seguenti fasi:

  1. Caratterizzazione dei rifiuti, che consiste nella conoscenza e misurazione dei rifiuti prodotti e del loro percorso di smaltimento.

  2. Strategie di prevenzione per ridurre la quantità dei materiali di scarto alla radice, attraverso la realizzazione di impianti di compostaggio, l’incremento della fertilità naturale dei terreni, dove possibile utilizzando il letame prodotto in azienda dopo opportuna maturazione, e la sostituzione dei materiali non riciclabili con quelli riciclabili, per esempio con l’utilizzo degli imballaggi con meno strati di materiali diversi per confezionare i prodotti e di imballaggi più leggeri, poco ingombranti e riciclabili.

  3. Riutilizzo e riuso degli imballaggi, come quelli in plastica pieghevoli e riutilizzabili per i pezzi di produzione.

  4. Coinvolgimento dei dipendenti, che hanno un ruolo fondamentale nella strategia di riduzione dei rifiuti aziendale, attraverso corsi di formazione e iniziative di sensibilizzazione per diffondere la cultura dei rifiuti come risorsa preziosa e non come materiale di scarto da avviare in discarica.

Le imprese che si distinguono per il raggiungimento dell’obiettivo Rifiuti Zero nelle diverse fasi di produzione, oltre a un risparmio notevole godono anche del vantaggio di riuscire a soddisfare le richieste dei consumatori per una maggiore sostenibilità ambientale.

Questo approccio produttivo consente infatti, di coniugare la qualità del prodotto e delle eccellenze alimentari italiane con la tutela dell’ambiente e del paesaggio, assumendo come dato caratterizzante una responsabile sintesi fra ecologia ed economia.

Per maggiori informazioni scrivi a info@nocap.it

1.

ETICA NEI RAPPORTI DI LAVORO
CLICCA QUI

2

DECARBONIZ
ZAZIONE
CLICCA QUI

3.

FILIERA CORTA
CLICCA QUI

4.

RIFIUTI ZERO E ECONOMIA CIRCOLARE
CLICCA QUI

5.

PRODOTTI A PIU ALTO VALORE AGGIUNTO
CLICCA QUI

6.

BENESSERE DEGLI ANIMALI NEGLI ALLEVAMENTI
CLICCA QUI